ecco perché dovresti assumermi

Ecco perché dovresti assumermi

Pubblicato il Pubblicato in Chi sono

“Ecco perché dovresti assumermi!”

Attenzione, non è necessario che tu dica questa frase in un colloquio di lavoro, anzi potrebbe sembrare arrogante da parte tua.  

L’obiettivo è un altro: far arrivare indirettamente questo messaggio a chi ti sta intervistando.

“Perchè dovrei assumerti?” è una domanda che i selezionatori ti potranno fare apertamente, ma sappi che è, anche se non ti verrà posta, sarà sempre presente nel loro processo mentale di valutazione.

Ecco perché dovresti assumermi

Per questa ragione non puoi sottovalutarla.

Quindi se dovessi chiederti ora perché dovresti essere assunto, come risponderesti? 

Che sei bravo con le persone? Affidabile? Scrupoloso e orientato al dettaglio? 

Sono qualità importanti, ma cosa dicono veramente di te? 

Queste sono le risposte che molte persone potrebbero dare: punti di forza generici che fanno pensare al selezionatore o manager che sti sta colloquiando che non ci sia nulla di così unico in ciò che offrirai. 

Come fare a distinguersi veramente?

Pensa a cosa ti distingue. In che modo le tue passioni, abilità ed esperienza si uniscono per mostrare il valore unico che porterai a un’organizzazione.

Per quali compiti le persone sanno di poter contare su di te per risolvere un problema? 

Come fai a farlo?

Il tuo job titile non definisce quello che sei, è solo un’etichetta dove dietro c’è un oceano di significati che potrai dare a cosa sai fare.

Chi mi conosce sa che ritengo fondamentale che le persone in cerca di lavoro devono iniziare a vedersi come esperti di marketing, con particolare attenzione al marketing relazionale.

Solo in questo modo puoi dare una svolta importante e strategica alla loro ricerca e comunicare indirettamente “Ecco perché dovresti assumermi!”

Quando cerchi un nuovo lavoro prima dovrai raccogliere tutte le informazioni su di te: le tue abilità, i tuoi attributi unici, i tuoi valori, i tuoi obiettivi e i tuoi “mi piace/non mi piace” e dopo metterle tutte insieme per formare il tuo USP, UNIQUE SELLING PROPOSITION. 

Il tuo messaggio come strategia principale della tua campagna di marketing.

Devi allenarti per farlo emergere in un colloquio di lavoro in modo che le persone sappiano esattamente perché dovrebbero assumerti.

Voglio essere chiaro: fallirai miseramente se elencherai solo titoli, certificazioni o esperienze che anche altri potrebbero aver maturato. 

Per esprimere il tuo USP prepara delle argomentazioni che leghino: 

1. Un’azione 

2. A chi (o a cosa) è rivolta l’azione  

3. Il valore che crei 

Non si tratta solo di riportare i risultati ottenuti (anche se importanti), ma piuttosto di affermazioni riguardo il tuo modo di lavorare, i modelli di comportamento per cui sei apprezzato sul posto di lavoro, precedente o attuale

come prepararsi al colloquio
Prepara il tuo piano di azione

Quindi quando ti verrà posta la domanda “Perché dovrei assumerti?” oppure “Parlami di te.” o “Quali sono i tuoi maggiori punti di forza?” sarai in grado di utilizzare un modo efficace per dire che, attraverso determinate azioni, crei valore ovunque tu vada! 

Se ti vedi come un marketer anziché come un cercatore di lavoro, ti avvicinerai alla tua ricerca di lavoro da una prospettiva diversa.

Il modo migliore per raggiungere il tuo mercato non è l’invio di curriculum o e-mail impersonali. 

Il modo migliore è quello di creare relazioni con persone di aziende target. 

Scrivi loro messaggi personali e originali per far emergere il tuo valore e chiedi un incontro faccia a faccia dove puoi proporre qualcosa di concreto.

Se fatto in modo efficace, puoi ottenere il lavoro che desideri nell’azienda dove vuoi lavorare.

E qual è il tuo modo per far capire “Ecco perché dovresti assumermi”?

Se vuoi un altro spunto clicca sul mio video Ricerca di lavoro: qual è il tuo X-Factor che porti all’azienda?

o se preferisci leggere, dai un’occhiata a Trovare il lavoro con il Web

per info e consigli

Scrivimi a michelediclemente@hotmail.com